Home arrow I nostri ricordi arrow Campania arrow Napoli arrow Palma Campania - San Gennaro Ves.no arrow A A A FOTO DEL CIMITERO DI PALMA CAMPANIA 
Cerca

A A A FOTO DEL CIMITERO DI PALMA CAMPANIA

A A A FOTO DEL CIMITERO DI PALMA CAMPANIA
Mappa>>> PALMA CAMPANIA


Il Comune di palma Campania è proprietario di un cimitero sito alla periferia del territorio comunale. L’ubicazione geografica del Cimitero fu determinata dal pieno rispetto dell’editto emanato il 12 giugno 1804 da Napoleone a Saint-Cloud e valido anche per il territorio di Palma Campania.

  L’editto di Saint-Cloud, raccolse organicamente in un unico corpus legislativo tutte le precedenti e frammentarie norme sui cimiteri, l’emanazione dell’editto fu anche sviluppatore di una proficua e famosa letteratura tra cui il Pindemonte ed il Foscolo.

  L’editto citato, determinò in particolare che, per motivi igienici, le sepolture dovevano effettuarsi fuori dalle mura cittadine, cioè in appositi spazi preventivamente identificati alla periferia dei centri abitati. Fu così che nacquero i cimiteri.

  In un modus tutto italiano di concepire i cimiteri, essi, praticamente per tutto il territorio nazionale, vennero recintati e chiusi in spazi periferici accessibili in alcuni orari del giorno, a differenza di altre nazioni che li edificarono in spazi aperti, come tuttora li detengono, ma sempre fuori le mura della città.

  Nel tempo la disciplina e le leggi succedutesi sull’argomento sono state molteplici e variegate, a volte contrastanti ed ancor più sovente in contrasto con l’uso e il costume dei luoghi.

  A quell’epoca ( 1810 ) la comunità Palmese individuò un terreno di tale Giacobbe De Martino nell’incrocio preciso tra Palma e la sua maggiore frazione geografica,  San Gennaro e, verificatane l’idoneità, provvide a costruirlo recintandolo di mura.

  L’opera di edificazione fu completata nel 1812 e da quel momento le congreghe e le chiese che accoglievano già da oltre 100 anni i resti mortali dei cittadini, smisero di funzionare per tale scopo.

  Successivamente, centosettanta anni dopo, ritenuta insufficiente l’area destinata a cimitero per sopraggiunto aumento della popolazione, l’amministrazione comunale dell’epoca, verificata l’insufficienza dell’area destinata a interramento e le numerose richieste di spazi per l’edificazione di cappelle gentilizie nonché verificate le migliaia di richieste di nuovi loculi,  provvide ad espanderne il perimetro, praticamente raddoppiando l’area precedente.

  Tale ultimo fatto ha determinato che oggi, nel cimitero di Palma Campania, si individuano comunemente e distintamente, il cimitero lato vecchio ed il cimitero lato nuovo.

  Il lato vecchio, per la presenza di manufatti ultracentenari, di grandissimo valore, determinano una bellezza ineguale nel territorio rispetto ad altri cimiteri, ci sono cappelle edificate con materiale pregiato a cominciare intorno alla metà dell’800 che ne distinguono un enorme valore storico.

  Nel corso degli anni si sono avuti lavori di manutenzione generale e nel 2009, per interessamento in particolare dell’Assessore al ramo,  sono stati finalmente ricostruiti i bagni pubblici inefficienti da lungo tempo, nonchè risistemata l’area bambini dove è stata anche collocata una splendida pianta di olivo segno di pace alla cui ombra una Madonnina benedice le piccole anime accolte.

  Il Cimitero, all’indomani del 1840 quando San Gennaro oggi Vesuviano fu elevato a Comune, è restato in condivisione di utilizzo tra i due Comuni:  Palma Campania e San Gennaro Vesuviano.

  Nel tempo il rapporto tra questi comuni, trovò concretezza in un consorzio che ha poi operato per lunghissimi anni.

  In seguito, dopo l’emanazione di norme statali, il consorzio è stato sciolto ed i rapporti sono ora regolamentati in un accordo convenzionato approvato dai Consigli Comunali di Palma Campania e di San Gennaro Vesuviano,che riconoscono il cimitero nella piena proprietà del Comune di Palma Campania con la partecipazione economica proporzionata al numero della popolazione per il Comune di San Gennaro Vesuviano.

  In questi ultimi anni il Comune di San Gennaro Vesuviano, che intanto ha accresciuto notevolmente la propria popolazione, avutane necessità,  ha edificato un proprio cimitero che allo stato attuale, cioè in SETTEMBRE 2010, pur essendo totalmente completato, non è ancora stato abilitato ed autorizzato al regolare funzionamento.

  Dichiarazioni ripetute degli attuali Amministratori di quel Comune, vogliono che la problematica si risolverà a brevissimo tempo e che il novello cimitero molto presto entrerà in funzione.

  Il Comune di Palma Campania sta redigendo dopo oltre 50 anni, il nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria e dell’uso del cimitero, e proprio perché esiste questa eredità di fatto, pare voglia prevedere, attraverso l’utilizzo del buon senso e del comportamento del buon padre di famiglia,  la possibilità per un decennio, in favore della comunità di San Gennaro Vesuviano di poter scegliere, di usufruire dei servizi cimiteriali di palma Campania, anche se funzionante il loro cimitero, alle stesse e medesime condizioni dettate per i cittadini di Palma Campania.

  Ciò sarebbe determinato e scelto politicamente ad unanimità di indirizzo, atteso che lo stesso cimitero fin dalla sua edificazione, ha asservito San Gennaro Vesuviano, nonché per motivi comuni di storicità, per presenza di cappelle e loculi concessi nel tempo a quei cittadini.

  Allo stesso modo e con lo stesso buon senso, parrebbe in itinere una sorta di regolamentazione per facilitare la cessione del diritto residuo concessorio tra  persona intestataria e persona nuova intestataria a norma di legge, dei loculi di coloro che sceglieranno di trasferire i resti mortali dei loro cari dal Cimitero di Palma Campania al nuovo cimitero di San Gennaro Vesuviano.

  Questa ultima ipotesi fa prevedere una sorta di legittimo risparmio economico per il cittadino rispetto alle tassazioni rispetto ordinarie previste dalla normalità regolamentare.

  Il regolamento cimiteriale di Palma Campania quindi in vigore fino al 2010, risale ad oltre trascorsi 50 anni prima e mai è stato aggiornato, pertanto questa esigenza è stata molto sentita come necessaria ed indispensabile.

  Questo nuovo regolamento, voluto dall’assessore Salvatore Mancone, delegato ai servizi cimiteriali, ha visto incaricare formalmente l’Associazione INRICORDO EU attraverso il suo Presidente pro-tempore, Sig. Giovanni De Pietro, già dirigente dei servizi cimiteriali del Comune di Palma Campania, nonché ritenuto uno dei maggiori esperti sulla materia, -a redigere, gratuitamente, in collaborazione con l’ufficio comunale, un regolamento moderno adeguato ai tempi, tenendo in considerazione le norme emanate nel tempo e la previsione di alcuni specifici parametri politici preventivamente espressi nonché nei limiti e nel rispetto delle usanze locali e la storicità trascorsa.

 

Il Presidente dell’Associazione INRICORDO EU ha dato piena e completa disponibilità.

 

 Agosto 2010


Scheda aggiunta il: 2008-06-10 16:10:42    Visite: 5120
Powered by Sigsiu.NET RSS Feeds

Visitatori